Canzoni Negozio Biografie Libro ospiti Links

Enzo Fusco

(1899-01-01 — 1951-07-27)
Enzo Fusco • catalogo dischi Odeon 1931
Enzo Fusco • catalogo dischi Odeon 1931
Enzo Fusco • audire.it
Enzo Fusco • audire.it
Enzo Fusco // Artisti della radio. 1942 *
Enzo Fusco // Artisti della radio. 1942 *

Enzo Fusco — tenore italiano degli anni '20-'30. Grande cantante del fascismo.

Il padre — proprietario di una friggitoria nel popolarissimo borgo S. Antonio Abate — ne voleva fare una professionista: un medico o un avvocato. Ma Enzo, giovanissimo, si appassiono' al teatro e alla canzone e comincio' a trascurare lo studio. Recito' in compagnie filodrammatiche e trovò lavoro come impiegiato. Poi, unitosi al maestro Cioffi, anch'esso alle primi armi, scrisse un gruppo di canzoni italiane che, restate per alcune anni inedite, egli stesso cantava nei salotti. Questi pirimi componimenti lo fecero classificare come autore dalla vena facile, efficace, intelligente, originale. La conquista delle case editrice, venne dI consequenza. Scrisse diverse canzoni, fortunatissime — in qualche caso fu anche autore della musica — fino al'esplosione della bella «Dicitencello vuie», musicata da Rodolfo Falvo.

Riprese la vita d'impegnato, che aveva abandonato, e si occupo' per alcuni anni nelle Ferrovie dello Stato. Nel 1951, ammalatosi fu portato in osservazione in Policlinico, dove gli riscontrarono il tumore nella colonna vertebrale. Il Fusco ne venne a conoscenza e, in un momento di sconforto, si precipito' nel vuoto da una finestra della clinica, sfracellandosi al suolo.

(1) La friggitoria è un piccolo locale dove si vendono piccole frittelle di farina fatte in casa.

Nel sito è presente seguente opere:
  1. Soldato ignoto
  2. Chitarra sconsolata
  3. Dicitencello vuie
  4. La canzone dell grano
  5. Core ‘ngrato
  6. Giovinezza
  7. Santa Lucia luntana